La mia storia

Impossibile esprimere a parole ciò che ha significato per me. Fu il primo centro che visitai, lo feci perché era vicino casa, e dopo il primo incontro con il Dott. Navarro seppi che non avrei visto altri medici, non mi sbagliai.

Il Dott. Navarro ti tratta durante la visita con una cura e delicatezza speciale. È una, gentile, amorevole, rispettosa in ogni momento, sempre cerca di farti sorridere per farti sentire il più rilassata possibile, sa meglio di chiunque altro come stiamo e quello che stiamo passando. È sempre lì, sia in orario di lavoro che al di fuori. Mio ​​Dio! Sapere questo rassicura molto.

Un giorno mi disse: “CI RIUSCIREMO”. Mi sono sempre fidata di lui, mi sono lasciata trasportare dal suo entusiasmo e professionalità, quindi non ho mai pensato di lasciar stare. Finché mi avesse detto che c’era una possibilità avrei combattuto, lo feci e “CI RIUSCIMMO”.

Tutte andiamo con l’intenzione di raggiungere il nostro sogno: ESSERE MAMMA, senza pensare o sapere che per ottenerlo dobbiamo passare per un processo a volte lungo e abbastanza duro, almeno nel mio caso, ho l’endometriosi e dovetti sottopormi a vari interventi, ma ho avuto fortuna di aver potuto contare su di un’equipe che mi ha reso il tutto più facile e sopportabile.

Formata dai dottori Navarro e Gutierrez, il laboratorio, del quale a volte ci dimentichiamo perché non li vediamo direttamente, le infermiere ausiliari Amalia e Pili, le MIE RAGAZZE di assistenza al paziente Ana, Claudia, Luisa e Patricia, e le MIE INFERMIERE con la loro infinita pazienza Ana, Carmen, Fatima, Paola, Reyes e Rocio. Quante volte abbiamo pianto insieme!

Vi porterò sempre nel mio cuore e vi sarò eternamente grata per avermi fatto realizzare il mio sogno; darmi una personcina piccolina e graziosa che mi dica: MAMMA. Oltre al sostegno che mi avete sempre dato, l’incoraggiamento, l’appoggio e il farmi sentire amata. Non vi potete nemmeno immaginare quello che avete rappresentato per me.